Bottino pieno allo slalom di Cammarata per la SGB Rallye

Domenica di grandi numeri quella dello scorso 16 Luglio per la scuderia SGB Rallye che torna dallo Slalom di Cammarata con ben 11 vittorie di categoria, piazzandosi al secondo posto, per solo un secondo, nella speciale classifica di scuderia.

Si inizia con le attività di base dove il portacolori della SGB Rallye, Massimiliano Lo Conti a bordo di una Renault 5 Gt-Turbo ha messo tutti in riga conquistando il primo posto di gruppo, primo posto di classe e il secondo posto assoluto, seguito da un sorprendente Luciano Daddi terzo assoluto e anche lui primo di classe e gruppo a bordo di una Peugeot 205 Rally, per il venticinquenne pilota locale si è trattato di un ritorno alle corse dopo un periodo di inattività.

 

Secondo posto di classe e gruppo per Gianluca Nocera e la sua Peugeot 106 rally, con ottimo quinto assoluto finale. Segue sesto assoluto Enrico Pecoraro che con la sua Fiat Uno Turbo conquista anche la vittoria di classe. Vittoria di classe e gruppo per Vincenzo Reina e la sua Peugeot 205 rally gruppo speciale. Ottimo quarto posto di classe per Filippo Fucarino che prende sempre più feeling con la sua Renault Clio Williams, seguito da Salvatore Bellanca quinto di classe anche lui su Renault Clio Williams.

 

Angelo Polizzotto porta la piccola e performante A112 abarth al primo posto di classe, così come Michele Leonardo Lercara primo di classe con la sua Fiat Cinquecento sporting, chiude l’Attività di base Angelo Infantino che porta la sua Peugeot 106 Rally sul secondo gradino del podio di classe.

 

Anche tra le vetture moderne, ottima la prova di tutti i piloti SGB in gara che ben figurano conquistando vittorie e podi.

 

Stefano Messina si conferma una garanzia ottenendo un ottimo settimo assoluto e un primo posto di classe con la sua performante Fiat Uno Turbo gruppo A, buona la prova di Alfonso Piazza decimo assoluto e secondo di classe con la sua Renault Clio Williams gruppo N.

 

Sorprende il preparatore Fabio La Greca tredicesimo assoluto e trionfatore della classe A1150 che con la sua piccola Fiat Cinquecento sporting ha fatto registrare anche il quarto tempo assoluto nella prima manche cronometrata.

 

Cresce e convince sempre di più il giovanissimo figlio d’arte, Michele Antinoro vincitore assoluto tra gli Under 23 e terzo di classe a pochi decimi dal primo posto, nonostante la sua gara sia stata condizionata dalla vettura che lo precedeva, raggiunta in gara.

 

Tra le racing start mai in discussione la vittoria di Fabrizio Vullo che porta la sua Peugeot 106 Rally al primo posto di classe e gruppo, secondo posto di classe per Vito La Greca, fratello di Fabio, anche lui su una Fiat Cinquecento sporting. Grande vittoria di classe e gruppo speciale per l’Opel corsa Gsi guidata da Giuseppe Marranca che chiude anche dodicesimo assoluto.

 

Terzo posto di classe per Salvatore Dangelo e la sua peugeot 205 rally, secondo posto assoluto nel femminile per la brava Rosa Maria Ristagno a bordo di una piccola Fiat Cinquecento sporting quarta anche nella sua classe.

 

Costretto al ritiro per la rottura del cambio, della sua Fiat Uno turbo, il giovanissimo Salvatore Gabriele Valenti che deve arrendersi dopo aver fatto segnare tempi interessanti nella prima manche di prova.

 

Decide invece di fermarsi il pilota di Grotte Biagio Salamone, ottavo assoluto e primo di categoria dopo le ricognizioni, a causa delle condizioni meteo e del percorso che dopo una bomba d’acqua iniziale sono peggiorate e per non rischiare di fare danni alla sua bella e performante Renault clio proto motorizzata Kawasaki.

 

Ritiro durante le ricognizioni iniziali, invece, per Ignazio Vacante al via a bordo di una Renault Clio williams di gruppo N.

 

Ottimi risultati che consentono alla scuderia di San Piero Patti di ottenere anche la seconda posizione tra le scuderie, ad un solo secondo dai vincitori della speciale classifica, ma ancor di più si dimostra leader anche tra i birilli, sfoggiando in ogni gara piloti veloci, competitivi e pronti a portare in alto il nome della scuderia.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s